Renewable Energy – Law Solutions

ROMANIA: pubblicate le norme che modificano la Legge n. 220/2008 sulla promozione delle FER

20 commenti

Il Parlamento rumeno ha finalmente approvato (Legge n. 139/2010) le modifiche alla legge n. 220/2008 sui sistemi di promozione dell’efficienza energetica e dello sviluppo delle fonti rinnovabili di energia.
Molta era l’attesa tra gli investitori del settore in Romania, anche italiani; nei prossimi giorni pubblicheremo un memo che darà conto delle modifiche complessive apportate.
Intanto, in relazione al numero di certificati verdi attribuiti a Mw per ogni singola fonte rinnovabile, si rappresentano le seguenti novità:
i. 3 certificati verdi per 1 Mw di energia prodotta da centrali idroelettriche nuove (cioè poste in funzione dopo il 1 gennaio 2004); 2 certificati verdi per 1 Mw di energia prodotta da centrali idroelettriche attivate precedentemente alla data di cui al p. i ma interessate da interventi di adeguamento tecnologico;
ii. 2 certificati verdi per 1 MW di energia prodotta da impianti eolici fino al 2017; dal 1 gennaio 2018, 1 certificato verde per 1 Mw;
iii. 3 certificati verdi per 1 Mw di energia prodotta da impianti di biogas, biomasse, energia geotermale;
iv. 6 certificati verdi per 1 Mw di energia prodotta da fonte solare.
Il valore dei certificati verdi nel periodo 2008-2025 deve inquadrarsi in un valore minimo di Euro 27 ed un massimo di Euro 55.

About these ads

20 pensieri su “ROMANIA: pubblicate le norme che modificano la Legge n. 220/2008 sulla promozione delle FER

  1. Potete spedirmi via email il memo con le modifiche complessive apportate?

    Grazie

    luca lovadina

  2. La notizia mi è stata utile, potreste inviarmi tramite email il memo con le modifiche complessive apportate? Grazie

  3. notizia utile…ad oggi pero’ fonti rumene mi dicono che i certificati verdi per 1 Mw sono 2 e che a pertire dal 2011 saranno 4. Ne sapete qualcosa? avvisatemi via mail per risposta…grazie

    • Buongiorno,

      intanto La ringraziamo per aver visitato il ns. Blog.

      In riferimento al Suo commento, Le rappresentiamo che il post è stato redatto a seguito della segnalazione dei colleghi della sede di Bucharest del ns. Studio Legale, il cui managing partners è stato membro della commissione advisor della riforma di legge in questione.

      Inoltre, Le facciamo presente che il post nella parte in cui si riporta il numero di cv per fonte di energia è la fedele traduzione del testo di legge.

      In ultimo, per maggior chiarezza, rappresentiamo che il n. dei cv cambia in funzione della fonte di energia presa in considerazione. A tal proposito, ove avesse necessità di info, potrà contattarci presso la sede di Padova dove è attivo un Dipartimento di Energia che lavora in stretto contatto con quello dell’ufficio di Bucharest.

      Buona giornata

  4. Potrei avere anche io via email il memo con le modifiche complessive apportate?

    Grazie

    Emanuele manzo

  5. salve,
    chiedo cortesemente delle informazioni a riguardo un impianto a terra su un campo di 25 ettari sito in Romania zona Ciocarlia / Murfatlar.
    quanto paga a kwp il GSE ? oppure danno solo un fondo perduto del 40% e poi si prendono i profitti sulla corrente venduta ?

    in attesa di una risposta porgo distini saluti
    andrea

  6. Rappresento una società rumena che è associata ad una azienda di investitori europea, di cui ovviamente non posso fare il nome, e conosco molto bene questa nuova legge, vivendo a Bucharest. Siamo interessati alla messa in funzione di un impianto di termovalorizzazione a Bucarest. Una cosa che non è ancora chiara, noto tutto il resto, è: per un impianto a biomasse quale è il vero valore di un singolo CV? Non basta dire da 27 a 55, perchè in un Business Plan, come ne ho prodotto uno io, potete ben capire che variazioni ci sono cambiando da un minimo ad un massimo il valore di ogni cv. Posso avere al più presto una risposta? Grazie per l’attenzione.

    P.S. Sono un ing. italiano

    • Egr. Ing. Marano,

      La ringraziamo per aver visitato il ns. Blog. Come ovviamente immeginerà, il ns. è un blog informativo ed uno spazio di condivisione di opinioni ed esperienze nel settore delle rinnovabili. Chi le scrive ha diretto con presenza fissa per oltre 3 anni la ns. sede di Bucharest che conta oggi un team di 15 Avv.ti e che segue deal per i più importanti players del mercato elettrico in Romania. Per maggiori approfondimenti, non esiti a contattare il ns. Studio, ed in particolare il ns. Managing Partner Avv. Lucian Cumpanasu che è stato membro della Commissione di Consulenti che ha emendato la legge in questione. L’indirizzo mail del Collega è lcumpanasu@tonucci.it. Potrà scrivere mettendomi in cc. Io sono l’Avv. Pasquale Silvestro ed il mio indirizzo mail è psilvestro@tonucci.it Cordiali saluti

  7. Sono Stomachi Giuseppe,Amministratore dell’ELTERO, azienda qualificata ANRE,vorrei poter ricevere tutte le modifiche che riguardano il fotovoltaico,perché é nostra intenzione realizzare un impianto su un terreno di cinque ettari situato a 25 Km da Timisoara.Avendo da molto tempo gia lavorato in questo settore in Italia,in quanto titolari di aziende che operano nel settore ENEL da ben 35 anni,vorremmo saperne di piu ,sul funzionamento in Romania.Anzi ci piacerebbe avere dei partener in Romania,se ne potrebbe discutere,siamo degli imprenditori molto seri.

    • Egr. Dott., intanto La ringraziamo per averci scritto. Il ns. blog vuole essere una piattaforma stabile di discussione sul mondo delle rinnovabili, senza confini e, dunque, aperto a coloro che investono altri stati della UE e non solo. La Romania, in particolar mondo, è un paese di particolare interesse per le rinnovabili, paese dove il ns. Studio è presente da oltre 10 anni a Bucarest con un Team di 15 Avv.ti ed un managing partner, esperto di diritto dell’energia. A titolo esemplificativo, Le rappresento che abbiamo assistito tra gli altri Sorgenia in un progetto eolico pari a 330 MW, di cui 86 MW già autorizzati. Cmq, visto il Suo interesse al fotovoltaico, potrà contattarmi direttamente via mail psilvestro@tonucci.it (tra l’altro ho diretto la sede di Bucarest per 4 annI) per capire come poterVi supportare, se del caso, nel Vs. progetto. In Italia, siamo presenti con le ns. sedi a Milano, Roma, Padova e Firenza (oltrechè Bucarest e Tirana) per cui, in base, alle Sue esigenze, potremmo anche organizzare un incontro conoscitivo. Un cordiale saluto. Avv. Pasquale Silvestro

    • Buongiorno
      Mi chiamo Ennio Gori originario di Pesaro. Sono responsabile allo sviluppo di progetti energetici eco sostenibili in Romania per conto di una società della Repubblica di San Marino.
      Premetto che per ragioni di lavoro sono presente sul territorio da 20 anni, ho padronanza della lingua e pienamente inserito nel tessuto sociale.
      Sarei ben lieto di mettere a vostra disposizione la mia esperienza per il raggiungimento dei vostri obiettivi.
      Premetto che sono poco portato per le teorie anche se le ritengo molto utili, sono maggiormente predisposto all’azione e alla pratica.
      L’interesse verso il settore energetico da sorgenti rinnovabili e’ in continua crescita in considerazione della dipendenza dei combustibili fossili sempre più cari e insostenibili per l’ ambiente.
      Cordialmente Gori Ennio

      • Egr. Dott. Gori,

        La ringrazio per la cortese disponibilità ed in occasione di una mia prossima trasferta in Romania, avrò modo di contattarla per un incontro conoscitivo.

        Cordiali saluti

  8. Sto assistendo un investitore italiano che intende costruire tarmite una azienda romena un impianto biogas in Romania, producendo direttamente il mais e raccogliendo in zone limitrofe siero di latte, manure di polli e scarti di pesce. Il terreno in affitto dal comune e possibiltà di cedere calore all’ospedale.
    Ho calcolato ( inizio produzione settembre 2012) il ricavo dalla vendita di energia in circa 210 €/kwe così : 45€ mercato+3×55€ da CV.
    Vorrei sapere quali sono i requisiti per ottenere il IV cerificato per gli impianti ad alto rendimento e se sono ancora validi i finanziamenti a fondo perduto che coprivano fino al 70% del costo di investimento
    Grazie

    • Egr. Dott., intanto La ringraziamo per averci scritto. Il ns. blog vuole essere una piattaforma stabile di discussione sul mondo delle rinnovabili, senza confini e, dunque, aperto a coloro che investono altri stati della UE e non solo. La Romania, in particolar mondo, è un paese di particolare interesse per le rinnovabili, paese dove il ns. Studio è presente da oltre 10 anni a Bucarest con un Team di 15 Avv.ti ed un managing partner, esperto di diritto dell’energia ed un Country Manager Italiano. A titolo esemplificativo, Le rappresento che abbiamo assistito tra gli altri Sorgenia in un progetto eolico pari a 330 MW, di cui 86 MW già autorizzati. Cmq, visto il Suo interesse, potrà contattarmi direttamente via mail psilvestro@tonucci.it per capire come poterVi supportare, se del caso, nel Vs. progetto. In Italia, siamo presenti con le ns. sedi a Milano, Roma, Padova e Firenza (oltrechè Bucarest e Tirana) per cui, in base, alle Sue esigenze, potremmo anche organizzare un incontro conoscitivo. Un cordiale saluto. Avv. Pasquale Silvestro

  9. Salve, qualcuno sa dirmi se in Romania i certificati verdi sono cumulabili con i finanziamenti europei? eventualmente citate la norma. Grazie mille.

    • Buonasera,

      intanto perdoni il ritardo con cui replico alla Sua. A mio avviso, non dovrebbe esserci alcun incompatibilità tra finanziamenti europei e strumenti di incentivazione dell’energia prodotta. A tal proposito, il ns. Studio ha di recente assistito un primario operatore eolico italiano presente anche in Romania nell’ottenimento di un finanziamento relativo all”acquisto delle torri, previa gara europea. Non abbiamo rilevato in tal senso restrizioni anche perchè attengono due sfere di interessi pubblici distinti. Cmq, per maggiori chiarimenti, La prego di non esitare a contattare il mio collega della sede di Bucarest l’Avv. Lucian Cumpanasu all’indirizzo mail lcumpanasu@tonucci.com (potrà copiarmi psilvestro@tonucci.com) al fine di ricevere maggiori precisazione. Basterà riferire che il sottoscritto Le ha fornito il contatto sul Blog che il ns. Studio cura ormai da 1 anno sul mondo delle rinnovabili. Spero di esserLe stato di supporto.

      Cordiali saluti

      Avv. Pasquale Silvestro

  10. Ma il fotovoltaico viene incentivato solo con i certificati verdi ?

    • SI Le confermo che, per tutte le fonti, lo strumento di è dato dai certificati verdi che, coome immagino penserà anche Lei, non sono proprio il max per il fotovoltaico, con particolare riferimento ai progetti residenziali e di risparmio energetico sotto 1MW. Cordiali saluti

  11. Salve, siamo una società che istalla in Italia micro e mini eolico da 2 kwp fino a 200 kwp, ci sono incentivi per aziende e privati in Romania? Abbiamo una sede in Bucovina e cerchiamo informazioni chiare in merito.

    • Buongiorno,

      laddove avesse necessità di informazioni più approfondite rispetto a quelle pubblicate sul blog, potrà contattare l’avv. Pasquale Silvestro presso la sede di Padova dello Studio Legale Tonucci&Partners al numero +39 049 658655.

      Cordiali saluti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 76 follower