Renewable Energy – Law Solutions

Romania ed Ukraina nel mirino degli investitori stranieri del fotovoltaico

Lascia un commento

Sono ormai mesi che nell’energy, ed in particolare con riferimento al settore fotovoltaico, l’interesse di moltissime aziende italiane (e non) sembra focalizzarsi sempre di più su Romania ed Ukraina, entrambi nazioni che vantano un sistema di promozione interessante per quanto scontino tipicità normative differenti dal nostro sistema e local contest (in particolare l’Ukraina).

Per quanto concerne la Romania, dopo l’approvazione in Luglio della Legge n. 134/2012, il framework legislativo ha assunto maggiore stabilità ed i 6 CV/MWh per 15 anni con un valore minimo di 27 e massimo 58 euro, costituiscono oggi una certezza. Come una certezza è la circostanza che tali CV saranno garantiti per 15 anni a tutti coloro che porranno in esercizio l’impianto entro il 31.12.2013…il che fa pensare ad unfine 2013 in Romania molto simile ai tempi d’oro del Decreto Alcoa in Italia.

Altra certezza, il Fondo di Garanzia dell’OPCOM (GSE in Romania) che si obbliga a ritirare i certificati verdi invenduti al prezzo minimo previsto dalla legge ovvero 27 Euro.

Alle certezze, però, seguono anche tutta una serie di criticità tra le quali, in primis, la definizione di più solide modalità di finanziamento del Fondo di Garanzia, oggi alimentato con i ricavi delle sanzioni applicate ai soggetti obbligati a CV, a nostro avviso è questo un sistema che non garantisce la solidità finanziaria dell’istituto creato in seno all’OPCOM.

Ad ogni buon conto, per dare il senso del crescente interesse, solo nel mese di agosto il nostro Studio ha ricevuto incarichi per l’espletamento di dd report su oltre 500 MW di potenza complessiva, il che mostra, contro ogni ragionevole dubbio, che è il momento della Romania in EU per lo sviluppo del fotovoltaico.

Poi, c’è l’Ukraina dove, per quanto in Parlamento si sia proposta una riduzione della green tariff del 30%, oggi il sistema di promozione è tra i più vantaggiosi in Europa. La prossima settimana dal 15 al 18 ottobre, si terrà a Kyiv la Fiera Internazionale sulle Rinnovabili “REF 2012” ed è prevista la numerosa partecipazione di aziende straniere, ed anche italiane. Chiunque volesse informazioni sul quadro normativo, potrà contattare l’Avv. Carlo Scarpa che da anni assiste primarie aziende internazionali in investimenti, anche nell’energy, in Ukraina (cscarpa@tonucci.com ).

Per quanto riguarda il nostro studio, Vi diamo appuntamento a Bucarest per il 20 novembre 2012 al Convegno Internazionale organizzato dalla Camera di Commercio Italiana in Romania in collaborazione con il GSE, APER, ASSOSOLARE e che vedrà la partecipazione del nostro studio con una relazione dell’Avv. Pasquale SIlvestro, dell’Unicredit Leasing e dell’Enel Romania.

Di seguito, pubblichiamo il link alle slides sulle recenti modifiche normative approvate in Romania nel settore del fotovoltaico e che sono state presentate dal nostro studio, ed in particolare, dall’Avv. Pasquale Silvestro in un evento tenutosi a Roma presso il GSE il 4 settembre 2012 http://corrente.gse.it/Lists/GSE%20Contenuti/Attachments/576/Presentazione%20Tonucci.pdf

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...