Renewable Energy – Law Solutions

Spalma Incentivi in Italia e Taglio dei Certificati Verdi in Romania: due fronti giudiziari aperti nel fotovoltaico

Lascia un commento

Fronti giudiziari aperti sia in Italia che in Romania contro aberranti scelte legislative nel settore fotovoltaico.

Partiamo dall’Italia

In questi giorni sono tantissimi gli operatori che ci hanno contattato per capire se, al di là dei tentativi delle varie associazioni di categoria di determinare scelte diverse durante l’iter di approvazione del Decreto, sia possibile in questa fase muoversi sul piano giudiziario contro quella che è a tutti gli effetti una norma illegittima che peggiora il rating di affidabilità del nostro paese. Solo la Romania, quest’anno, è riuscita a fare peggio…quanto all’eleganza delle modifiche legislative.

Ebbene, il Dipartimento Energy di Tonucci&Partners in queste ultime settimane ha ricevuto decine di mandati al fine di verificare la fattibilità giuridica di un’azione che faccia risaltare la illegittimità costituzionale dell’intervento normativo operato. Peraltro il numero dei mandati ricevuti, soprattutto da parte di quegli operatori che non hanno avuto la forza di rappresentare il loro punto di vista durante l’iter legislativo (alcuni non sentendosi adeguatamente rappresentanti), sta rendendo l’azione forte e sostenibile sul piano economico.

Versante romeno

Dopo l’ennesima modifica legislativa che ha alleggerito la quota obbligatoria di energia rinnovabile che deve essere prodotta dai soggetti obbligati ovvero il numero dei CV che gli stessi devono acquisire, la nostra sede di Bucarest ha pronta un’azione che mira a  ristabilire un quadro regolatorio conforme all’impianto giuridico costituzionale e comunitario.

In sostanza, passi pure la scelta di alleggerire nella bolletta energetica il peso dei CV per i consumatori industriali finali ma, allora, è necessario ristabilire e regolare la funzione del Fondo di Garanzia a cui per legge deve essere demandato l’obbligo di acquisire la parte di CV che restano invenduti proprio in virtù delle modifiche suddette. Solo così il sistema può funzionare. Altrimenti ci ritroviamo dinanzi ad un illegittimo ed ingiustificato aiuto di Stato.

Ad ogni buon contro, su entrambi i versanti, nei prossimi giorni saremo in grado di dare maggiori indicazioni.

Pasquale Silvestro – (psilvestro@tonucci.com) 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...