Renewable Energy – Law Solutions

Revoca e aggiornamento di alcune schede tecniche del meccanismo dei certificati bianchi

Lascia un commento

In data 11 gennaio 2016 è stato pubblicato sulla GURI il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 22 dicembre 2015 recante “Revoca e aggiornamento delle schede tecniche del meccanismo di incentivazione dei certificati bianchi”.  

Il decreto ha di fatto revocato alcune schede tecniche per la quantificazione dei risparmi nell’ambito dei certificati bianchi ritenendole, alla luce dell’evoluzione normativa, tecnologica e del mercato, non più conformi alle finalità del meccanismo.  

Sono state così revocate le seguenti schede tecniche:  

n. 40 E «Installazione di impianto di riscaldamento alimentato a biomassa legnosa nel settore della serricoltura», di cui all’allegato al D.M. 28 dicembre 2012;

n. 47 E  «Sostituzione di frigoriferi, frigocongelatori,  congelatori,  lavabiancheria,  lavastoviglie con prodotti analoghi a più alta efficienza» di cui all’allegato al D.M. 28 dicembre 2012;

n. 36 E «Installazione di  gruppi  di  continuità statici ad alta efficienza (UPS)», di cui  all’allegato  al  D.M.  28 dicembre 2012;

n. 21 T «Applicazione  nel  settore  civile  di piccoli sistemi di cogenerazione per la climatizzazione invernale  ed estiva degli ambienti e la produzione di acqua  calda  sanitaria»  di cui all’allegato «A» alla deliberazione dell’Autorità per  l’energia elettrica il GAS – EEN 9/10 del 12 aprile 2010, come modificato dalle deliberazioni EEN 14/10 e EEN 9/11.  

La scheda 22 T «Applicazione  nel  settore  civile  di sistemi per il teleriscaldamento per la climatizzazione  invernale  e la produzione di acqua calda sanitaria» di cui all’allegato «A»  alla deliberazione dell’Autorità per l’energia elettrica  il  GAS  –  EEN 9/10 del 12 aprile 2010,  come  modificato  dalle  deliberazioni  EEN 14/10 e EEN 9/11, è stata invece aggiornata (il testo della scheda  22 T aggiornata costituisce l’allegato 1 al DM 22 dicembre 2015) sul presupposto che molteplici contenuti dell’originaria scheda tecnica fossero da considerarsi superati per evoluzione normativa.  

Per gli interventi realizzati negli ambiti di applicazione delle schede tecniche revocate, il decreto fa comunque salvo l’accesso anche in futuro al meccanismo dei certificati bianchi attraverso il differente (e, purtroppo, più complesso) metodo di valutazione dei risparmi denominato “a consuntivo”.  

Il nostro Studio è già al lavoro per valutare insieme agli operatori interessati ogni forma di tutela attivabile in relazione ai potenziali effetti lesivi e criticità del decreto.  

Gli operatori interessati non esitino a contattarci per chiarimenti e per ogni ulteriore informazione agli indirizzi: psilvestro@tonucci.com; afantini@tonucci.com; lmusu@tonucci.com

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...